Traliccio di Punta Carena

30 min navigazione Imm in parete su relitto, difficile 63max prof

La parete, ricchissima di coralligeni e gorgonie precipita immediatamente verso profondità impegnative, tanto da riservarla esclusivamente a subacquei tecnici. Alla base della stessa parete, siamo già oltre i 50 m e, adagiato sulla sabbia, un grosso traliccio, si protende verso mare aperto fino ad arrivare a 62 m. Ricoperto di vegetazione, spugne, tunicati, gorgonie rosse e bicolori, è sempre avvolto da migliaia di Anthias. Complice l'acqua sempre trasparente, lo spettacolo è davvero mozzafiato. Non è raro incontrare nei mesi più caldi pesci luna. La risalita avviene rigorosamente lungo la parete e le necessarie soste di decompressione vengono effettuate all'interno di un'unica piccola insenatura della costa dove il fondo degrada in modo meno vertiginoso.